p> 

 

 

 

In occasione del Natale, le classi terze e quarte della Scuola Primaria “Don Cosmo Azzollini” hanno vissuto un’esperienza formativa legata al cibo inteso non solo come cultura ma anche come economia, geografia, storia e fonte di piacere, un piacere fondato sulla conoscenza di come è stato prodotto, di chi lo ha prodotto e del modo in cui è arrivato nel nostro piatto, oltre che un piacere basato sul gusto della qualità. Lo scopo è stato far scoprire ai bambini le tradizioni natalizie locali, attraverso un laboratorio manipolativo di realizzazione dei dolci tipici molfettesi, nello specifico i Calzòene de Sen Lénérde e le Spume d’éminele . In questo progetto gli alunni sono stati supportati e guidati dai professori Antonio Allegretta e Giacomo Giancaspro e da quattro studenti dell’Istituto Alberghiero di Molfetta. Dapprima gli alunni hanno assistito ad una presentazione del mastro fornaio Damiano sulle fasi di accensione e di cottura di alcune pietanze in un tipico “forno nostrano”; poi le insegnanti hanno tenuto delle lezioni esplicative sulle tradizioni natalizie e culinarie della nostra città. Infine nelle giornate del 12-13-14 Dicembre si sono tenuti i laboratori dei dolci, durante i quali i professori dell’IPSSAR, partendo dall’esperienza dei bambini, esplorando il territorio del gusto, la cultura del cibo, la conoscenza della propria Terra, hanno spiegato ai nostri alunni l'importanza e la ricerca di un'equilibrata convivenza uomo-territorio che ha caratterizzato il nostro passato.  Hanno inoltre fornito ai bambini e alle loro famiglie le informazioni necessarie per attuare scelte consapevoli, recuperando i principi di una sana alimentazione, della conoscenza del percorso “dalla terra alla tavola”, della stagionalità dei prodotti, della tradizione locale, con momenti di riflessione anche sulle espressioni dialettali. Il confronto tra passato e presente ha stimolato anche paragoni tra diverse culture, consentendo di affrontare con maggiore consapevolezza le dinamiche del mondo moderno, per costruire una società della convivenza e del reciproco rispetto. Il laboratorio è infatti legato anche al progetto di scambio linguistico e culturale E-twinning, a cui sta partecipando la nostra scuola: le immagini delle diverse attività e le ricette, tradotte dai professori e dagli studenti dell’IPSSAR, sono state condivise con le scuole partner di Polonia, Turchia, Romania, Grecia e Croazia. L’esperienza si è rivelata stimolante ed entusiasmante; ci auguriamo quindi che la preziosa e significativa collaborazione con l’Istituto Alberghiero di Molfetta possa proseguire con altre coinvolgenti attività.

 



 

191216
TodayToday302
YesterdayYesterday570
This_WeekThis_Week3049
This_MonthThis_Month11227
All_DaysAll_Days191216